Accettare il santo dolore e la passione | World Challenge

Accettare il santo dolore e la passione

Gary WilkersonJune 7, 2021

Potresti notare nella tua vita il momento in cui lo Spirito Santo vuole darti una misura maggiore di sé stesso, un battesimo più grande della sua potenza, e spesso trovi questi momenti accompagnati da lacrime. Non vergognarti mai delle lacrime. Non vergognarti mai di piangere. Non cercare mai di allontanarti dalle emozioni che arrivano quando Dio inizia a muoversi nella tua vita. Vuole muovere non solo la tua mente ma anche il tuo cuore e portarti in un luogo di lacrime.

Ciò è confermato dall'apostolo Paolo: " Siate miei imitatori, fratelli, e guardate quelli che camminano secondo l'esempio che avete in noi. Perché molti camminano da nemici della croce di Cristo (ve l'ho detto spesso e ve lo dico anche ora piangendo)" (Filippesi 3: 17-18). Lo Spirito Santo era in Paolo e nelle sue preghiere per la chiesa, ma di cosa stava parlando qui? Perché sottolinea: "Adesso ti dirò, piangendo, che alcuni sono nemici della croce"?

Il motivo per cui sta dicendo loro in modo così enfatico non è perché qualcuno là fuori nel vasto mondo è un nemico della croce, ma piuttosto il diavolo sta cercando di lavorare all'interno del corpo di Cristo nella chiesa stessa, per farci diventare nemici della Croce.

Questo significa che potresti diventare improvvisamente un ateo? No.

 Essere tiepidi, tuttavia, diventa fin troppo facilmente uno stile di vita. Ricordi cosa scrive Giovanni in Apocalisse? " Io conosco le tue opere: tu non sei né freddo né fervente. Oh, fossi tu pur freddo o fervente! Così, perché sei tiepido e non sei né freddo né fervente, io ti vomiterò dalla mia bocca" (Apocalisse 3: 15-17). Questo è ciò che credo Paolo stia alludendo in Filippesi.

Potresti continuare a vivere nell'apatia e non preoccupartene? Potresti continuare ad essere nel compromesso di una vita peccaminosa e il tuo cuore non si spezza per questo?

Oh chiesa, è ora che ci prostriamo la nostra faccia davanti al Signore e gridiamo per la sua misericordia su di noi e su questa generazione. " Nei giorni della sua carne, con alte grida e con lacrime egli offrì preghiere e suppliche a colui che poteva salvarlo dalla morte ed è stato esaudito per la sua pietà" (Ebrei 5: 7). Dobbiamo pregare per la passione, il santo dolore e il fervore in questi ultimi giorni.

Download PDF